I LUOGHI, LA STORIA

0

29 Settembre 2017

Corrado Ruggeri, volto storico del canale e giornalista appassionato di viaggi, ritorna su Marcopolo con il nuovo programma I LUOGHI, LA STORIA.

Un racconto di viaggio attraverso i luoghi che sono legati a grandi personaggio e ai grandi eventi della Storia.

Dalle città imperiali del Marocco all’Olanda che Vincent Van Gogh ha immortalato nelle sue tele struggenti; dalle suggestioni della Palestina sulle orme di Gesù alle luci sfavillanti di Vienna dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria, Corrado Ruggeri ci accompagnerà in un viaggio emozionante per vivere fino in fondo le suggestioni dei luoghi attraverso gli occhi della Storia.

Dall’8 ottobre, ogni domenica alle 21.15

Corrado Ruggeri, giornalista, per oltre 30 anni nella redazione del Corriere della Sera, appassionato viaggiatore e volto di  Marcopolo.

Ha scritto vari reportage da tutto il mondo, in particolare sull’Asia.

Ha pubblicato con Feltrinelli   il suo primo libro Farfalle sul Mekong nel 1994, e poi nel 1995 Il canto delle lucciole. Nel 1998, sempre per Feltrinelli ha pubblicato Viaggio in Nuova Guinea tra cannibali e adoratori di spiriti e Bambini d’oriente.

Nel 1998 con Mondadori, ha pubblicato Sì, viaggiare. Come, quando, con chi, perché, scritto con un altro viaggiatore, Folco Quilici.

Nel 2008 ha pubblicato, Il Drago e la Farfalla, racconti di viaggio in Vietnam; un libro che nasce  dall’omonimo format televisivo prodotto e trasmesso da Marcopolo .

Proprio con Il Drago e la Farfalla ha vinto la XIII edizione del premio letterario internazionale Città di Gaeta per la letteratura di viaggio e d’avventura.

A maggio 2011 è uscito in libreria il suo romanzo Papà Mekong (Infinito edizioni) con prefazione di Aldo Cazzullo: parte dei diritti d’autore di questo libro sono devoluti a Ecpat (End Children Prostitution in Asia Tourism) per contribuire al mantenimento e all’educazione di bambini cambogiani vittime di abusi sessuali.

Nel maggio 2013 ha pubblicato La mia Asia, 30 anni di viaggi in Oriente.

Leave a Reply