FACILE CUCINA NOVEMBRE 2019

0

19 Novembre 2019

È in edicola il nuovo numero di Facile Cucina di Novembre

Prove tecniche di festa  

Non rimandiamo a domani quello che… possiamo anticiparci per organizzare i menu delle Feste! Sperimentiamo prima ricette, idee, tecniche e procedure, così i momenti conviviali con amici e parenti saranno più sereni, gioiosi e appetitosi, naturalmente. Ma soprattutto memorabili, per le ricette “a effetto” o le prelibatezze portate in tavola e non per qualche piccolo o grande imprevisti di cucina.

Partiamo dal recupero di una bellissima tradizione, che offre a tutti l’occasione di condividere con i più piccini i preparativi del Natale: ovvero, scandire insieme a loro l’attesa con sfizi e delizie da gustare giorno per giorno sfogliando un magico calendario dell’Avvento: cadeaux, segnaposto, ghirlande e decorazioni fatti in casa, con deliziosi biscottini e pan di zenzero… i bimbi si divertiranno come non mai a cucinare e a confezionare le strenne come i grandi e gli adulti… torneranno un pò bambini!

Passando alla scelta dei piatti da includere nei menu, non c’è che l’imbarazzo della scelta: dagli spettacolari (e facilissimi!) timballi di pasta da sformare oppure da presentare in croccante sfoglia o brisè, ai classici tortellini anche in versione rivisitata; dai raffinati involtini di salmone incamiciati all’originale arrosto di carne in crosta di tagliatelle fino alla grande, soffice torta al cioccolato a forma di Albero di Natale e ai dessert a base di torrone. Occhio, poi, all’inserto “ISSIMA”, dedicato a “Lasagne e Cannelloni”, sempre nell’ottica dei grandi piatti d’occasione.

Prendetevela comoda, quindi, aspettando le feste e provate: i test di presentazione e degustazione vi risolveranno pure i menu settimanali e i pranzi della domenica! Anticipazioni natalizie a parte, non mancano tante idee squisite con ingredienti di stagione e tanti dolcetti golosi per la cucina di tutti i giorni: lessi e bolliti, zucca e verdure in foglia, plumcake carote, mandorle e cioccolato e peschine ripiene… sì, proprio quelle all’alchermes della nonna, soffici soffici, con lo zucchero semolato tutt’intorno e una cremina in mezzo: carràmba che sorpresa, riscoprirne il gusto inimitabile!

La redazione

Leave a Reply